Scanner “Mass Observation (Enhanced)”

Questo secondo mix dura quasi un’ora, mentre il precedente è di 25 minuti. Una narrazione più dilatata, dove il puzzle si delinea senza fretta e si evolve imprevedibile seguendo nuances di volta in volta più ritmiche o più ambientali, più orchestrate o più rumorose, più tessiturali o più d’impatto. Una vera e propria apnea in una estetica per certi versi superata ma in pieno revival – si veda ad esempio il Lee Gamble più pensoso e stretchato, rispetto alle cui produzioni però questo materiale suona molto meno glaciale e più elettrificato.

Read more…